Grotta dell’orso

Molto tempo fa, (tra i 50’000 e i 30’000 anni fa) sul Monte Generoso vivevano gli orsi delle caverne. Sul lato italiano del Monte Generoso, a poche centinaia di metri dalla vetta (1’704 m/sm) è stata scoperta alcuni anni orsono (1988) una grotta che oggi chiamiamo “Grotta dell’orso” (vero nome Caverna Generosa). All’interno di questa grotta sono stati trovati i resti di oltre 500 esemplari di orso della specie Ursus spelaeus, animali che potevano pesare fino a 1’000 kg, vissuti fino a 14-15’000 anni fa e poi estinti. La grotta ha uno sviluppo di oltre 200 metri, 70 dei quali visitabili. Tra i 40’000 reperti, che rendono questo sito uno dei più importanti d’Europa, si trovano non soltanto resti di orso ma anche di altri piccoli mammiferi dell’epoca.

Image module

Esploratori per un giorno

Molto tempo fa, (tra i 50’000 e i 30’000 anni fa) sul Monte Generoso  vivevano gli orsi delle caverne. Sul lato italiano del Monte Generoso, a poche centinaia di metri dalla vetta (1’704 m/sm) è stata scoperta alcuni anni orsono (1988) una grotta che oggi chiamiamo “Grotta dell’orso” (vero nome Caverna Generosa). All’interno di questa grotta sono stati trovati i resti di oltre 500 esemplari di orso della specie Ursus spelaeus, animali che potevano pesare fino a 1’000 kg, vissuti fino a 14-15’000 anni fa e poi estinti. La grotta ha uno sviluppo di oltre 200 metri, 70 dei quali visitabili. Tra i 40’000 reperti, che rendono questo sito uno dei più importanti d’Europa, si trovano non soltanto resti di orso ma anche di altri piccoli mammiferi dell’epoca.